Discriminazioni razziali e xenofobia

Scheda in continua elaborazione ed aggiornamento
Numero verde per la segnalazione di episodi di razzismo

Siti di approfondimento

Italia

UNAR Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali Presidenza del Consiglio dei ministri, Ministero per le pari opportunità. In attuazione della direttiva comunitaria n. 2000/43 CE il Governo italiano, con il decreto legislativo 9 luglio 2003, n. 215, ha costituito, nell’ambito del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’“Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica”.

CIRDI Centro di Informazione su Razzismo e Discriminazioni in Italia. Sito promosso dal Cospe per mettere a disposizione i risultati delle proprire attività nel campo della lotta al razzismo e alle discriminazioni

Cronache di ordinario razzismo. Sito di informazione, approfondimento e comunicazione specificamente dedicato al fenomeno del razzismo, a cura di Lunaria. Dal sito è consultabile un database sugli episodi di razzismo in Italia con dati provenienti da rassegna stampa, segnalazioni, comunicati del mondo associativo. "Riteniamo fondamentale monitorare sistematicamente e analiticamente le molteplici forme, a volte anche molto sottili e implicite, che il fenomeno razzista assume nella quotidianità."

Osservatorio Whatch dog, a cura di Lunaria, online dal 17 marzo 2015. Osservatorio sugli atti istituzionali su immigrazione, asilo, cittadinanza, lotta alle discriminazioni e al razzismo. "Con Watchdog Lunaria inaugura un osservatorio specifico sul dibattito istituzionale per mettere a disposizione on line in un database facilmente accessibile tale documentazione. Un database raccoglie la normativa di riferimento e, a partire dal febbraio 2015, le interrogazioni, le interpellanze e gli ordini del giorno che scandiscono l’attività parlamentare in materia di immigrazione, asilo, lotta alle discriminazioni e al razzismo. Brevi articoli offrono un contributo alla ricostruzione del dibattito istituzionale su questi temi."

Osservatorio Italia-Razzismo. Noi & Loro. L'Italia al tempo delle migrazioni. Il sito, diretto da Luigi Manconi, Valentina Calderone e Valentina Brinissi si propone come "Osservatorio sui fatti dell’immigrazione e sui complessi effetti che ne derivano per la società italiana: nei diversi settori del mercato del lavoro, nei diversi contesti territoriali, nelle diverse culture e nei diversi gruppi sociali." Sul sito è consultabile una rassegna stampa giornaliera sul tema dell'immigrazioni dei principali quotidiani italiani da gennaio 2010 ad oggi.

Razzismo, antisemitismo, xenofobia, sezione documentale del sito del Cospe Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti

Articolo 3, Osservatorio sulle Discriminazioni. Articolo 3 nasce a Mantova nel 2008 in seno al Tavolo Permanente per le celebrazioni del 27 gennaio, il Giorno della Memoria. Articolo 3 persegue lo scopo di legare la memoria e la storia delle discriminazioni e delle persecuzioni volute dal nazismo e dal fascismo al funzionamento di un Osservatorio che consenta di dare il necessario valore al monito di Primo Levi: «A molti individui o popoli può accadere di ritenere, più o meno consapevolmente, che “ogni straniero è nemico”. Per lo più questa convinzione giace in fondo agli animi come un’infezione latente. […] La storia dei campi di distruzione dovrebbe venire intesa da tutti come un sinistro segnale di pericolo». L'Osservatorio è stato promosso dalle associazioni Sucar Drom, Comunità Ebraica di Mantova, Istituto di Cultura Sinta, Istituto Mantovano di Storia Contemporanea, ArciGay “La Salamandra” grazie al sostegno della Provincia e del Comune di Mantova

Associazione 21 luglio, organizzazione non profit impegnata nella promozione dei diritti delle comunità rom e sinte in Italia, principalmente attraverso la tutela dei diritti dell’infanzia e la lotta contro ogni forma di discriminazione e intolleranza.

Centro Regionale Contro le Discriminazioni, Regione Emilia-Romagna Si occupa di consulenza e orientamento, di prevenzione delle potenziali situazioni di disparità, di monitoraggio e di sostegno ai progetti e alle azioni volte ad eliminare le situazioni di svantaggio ai danni in particolare di persone straniere

Europa

Schede correlate:

Scheda sulle politiche europee in materia di Diritti fondamentali e lotta contro il razzismo e la discriminazione

Siti istituzionali

FRA The European Union Agency for Fundamental Rights. "FRA is an advisory body of the European Union. It was established in 2007 and is based in Vienna, Austria (ex EUMC)."
L'Agenzia dei diritti fondamentali dell'Unione Europea ha sostituito nel 2007 l'EUMC, Osservatorio europeo sul razzismo e la xenofobia, istituito nel 1997. "La missione dell'EUMC era di fornire alla Comunità e ai suoi Stati membri dati obiettivi, affidabili e comparabili sui fenomeni del razzismo, della xenofobia e dell'antisemitismo a livello europeo, che potevano aiutarli, nell'ambito dei rispettivi settori di competenza, ad adottare o definire i loro interventi."

OSCE-ODIHR Hate crime reporting. "Every year, the OSCE Office for Democratic Institutions and Human Rights (ODIHR) releases information on hate crimes and incidents across the region. ODIHR was tasked by OSCE participating States in 2006 to present statistics and information on hate crime legislation, investigation, prosecution and sentencing, as well as to share best practices."
Il sito rende consultabile un data base sui crimini d'odio costruito in base alle informazioni fornite dagli Stati membri dell'OSCE, dalla società civile e dalle organizzazioni non governative partecipanti. E' possibile effettuare la ricerca per Paese, per anno (dal 2009 ad oggi) e per ambito (Racism and xenophobia - Bias against Roma and Sinti - Anti Semitism - Bias against Muslims - Bias against Christians and members of other religions - Bias against other groups). Ultimi dati rilasciati: Novembre 2014

For Diversity against Discrimination, campagna di informazione. European Commission, Directorate-General for Justice, Fundamental Rights and Citizenship

Accept Pluralism. Tolerance, Pluralism and Social Cohesion: Responding to the Challenges of the 21st Century in Europe.
Progetto dell'Unione Europea coordinato dallo Robert Schuman Centre for Advanced Studies (European University Institute). Il progetto Accept Pluralism si occupa di approfondire e comprendere la tolleranza in tema di diversità etnica, razziale e religiosa nelle società europee e cerca di individuare dei messaggi chiave per i policy makers. Durata del progetto: 39 mesi (1 marzo 2010 – 30 Maggio 2013)

European Network of Legal experts in the Non-discrimination Field. An initiative of the European Commission, established in 2004 within the framework of the Community Action Programme to Combat Discrimination (2001-2006).

ECRI European Commission against Racism and Intolerance. Commissione del Consiglio d'Europa contro il Razzismo e l'Intolleranza. "ECRI is the Council of Europe’s independent human rights monitoring body specialised in combating racism, racial discrimination, xenophobia, antisemitism and intolerance. ECRI's action covers all measures needed to combat violence, discrimination and prejudice against persons or groups of persons on the grounds of their race, colour, language, religion, nationality or national or ethnic origin"

Organizzazioni non governative

Together fighting against hate crimes, sito del progetto europeo che coinvolge i seguenti partner: Camera del lavoro di Milano, KISA, Lunaria, OPU - Organization for Aid to Refugees, SOS Racisme Catalunya, SOS Racismo / SOS Arrazakeria Gipuzkoa, Università di Roma 3 - Osservatorio sul razzismo e le diversità. "This project aims to improve LEAs (Law Enforcement Agencies) and civil society abilities in making hate crimes visible among European society, which is the first step to tackle hate crimes and address related fundamental rights violations". Duration of the project: 1st December 2014 – 31st November 2016. Involved countries: Cyprus, Czech Republic, Italy, Spain.

ENAR European Network Against Racism. "ENAR is an EU-wide network of more than 700 organisations working to combat racism in all the EU member states and acts as the voice of the anti-racist movement in Europe. ENAR is determined to fight racism, racial discrimination, xenophobia and related intolerance, to promote equality of treatment between European Union citizens and third country nationals, and to link local/regional/national initiatives with European Union initiatives". ENAR Webzine The European Network Against Racism's webzine (in lingua inglese e francese)

Migration Policy Group, an independent non-profit European organisation committed to contributing to lasting and positive change resulting in open and inclusive societies in which all members have equal rights, responsibilities and opportunities in developing the economic, social and civic life of Europe's diverse societies. Programme areas: Migration & Mobility; Anti-discrimination & Equality; Diversity & Integration.

United for Intercultural Action. European Network Against Nationalism, Racism, Fascism and in Support of Migrants and Refugees. UNITED coordinates, supports and strengthens a network of 560 organisations from 46 European countries. They all share values such as intercultural communication, diversity and Human Rights. We are concerned about the international situation and about the direct and indirect forms of discrimination, hate crimes and intolerance and highlight intercultural understanding, equal rights for all and a Europe without racism.

I CARE Internet Centre Anti Racism Europa. I CARE is a virtual network to support and to be used by those who are committed to improve universal human rights standards and particularly non - discrimination principles. ICARE is the information disseminator for the European NGO-community working in the fields of anti-discrimination, Human Rights, antisemitism, diversity and migration, with a focus on anti-racism

LICRA Ligue Internationale contre le Racisme et l'Antisémitisme (Francia). Depuis plus de quatre-vingt ans, la Ligue internationale contre le racisme et l'antisémitisme est en première ligne dans les combats, la défense des victimes de discriminations et l'éducation citoyenne. Association laïque, elle défend les valeurs républicaines, la licra est sans ambiguïté, universaliste. L'association a pour objectif d'être vigilante. Elle combat le racisme au quotidien et la banalisation des actes xénophobes, en apportant une aide juridique aux victimes, souvent mal informées de leurs droits. Elle est très attentive aux propos racistes ou antisémites tenus dans la presse, à la télévision et à la radio et sur Internet. Ces combats, la licra les mène en France mais aussi à l'international, par le biais des sections qui, progressivement se sont implantées à travers le monde.

MRAX Mouvement contre le racisme, l'antisémitism et la xénofobie (Belgio)

IRR Institute of Race Relations (Gran Bretagna). IRR was established as an independent educational charity in 1958 to carry out research, publish and collect resources on race relations throughout the world. In 1972, the IRR's membership backed the staff in a radical transformation of the organisation from a policy-oriented, establishment, academic institution into an anti-racist 'thinktank'. Today, the IRR is at the cutting edge of the research and analysis that inform the struggle for racial justice in Britain, Europe and internationally. It seeks to reflect the experiences of those who suffer racial oppression and draws its perspectives from the most vulnerable in society.independent race and refugee news network.

CRER Coalition of Racial Equality and Rights (Gran Bretagna). Formerly known as Glasgow Anti Racist Alliance (GARA), CRER is focused on helping eliminate racial discrimination and harassment, and promoting racial justice across Glasgow/Scotland. Over the years, CRER has had a key role in advocating, campaigning and influencing development to promote racial equality. It has been effective in responding to a broad range of interests needed to make an impact on deep-rooted issues and respond to communities needs. CRER has over ten years’ experience of anti-racist work spanning, amongst other things, youth empowerment, community engagement, pioneering research, as well as in helping to mainstream race equality across Glasgow / Scotland’s public sector

CFR Commissione federale contro il razzismo (Svizzera) Confederazione Svizzera.Il CFR è una commissione extraparlamentare istituita dal Consiglio federale per attuare la Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale. Secondo il mandato del Consiglio federale del 23 agosto 1995 la CFR si occupa delle questioni di discriminazione razziale, promuove la comprensione reciproca tra persone di diversa razza, colore della pelle, origine nazionale ed etnica, religione, combatte ogni forma di discriminazione razziale diretta e indiretta e presta particolare attenzione a una prevenzione efficace

Usa

Race, Racism and the Law Race, Racism and the Law considers race, racism and racial distinctions in the law. It examines the role of domestic and international law in promoting and/or alleviating racism. The site includes statutes, cases, excerpts of law review articles, annotated bibliographies and other documents related to race and racism

Nazioni Unite

CERD Committee on the Elimination of Racial Discrimination. Monitoring racial equality and non-discrimination. Office of the United Nations High Commisioner for Human Rights. CERD is the body of independent experts that monitors implementation of the Convention on the Elimination of All Forms of Racial Discrimination by its State parties
Annual Reports. Dal 1981

Racism, United Nations Human Rights, Office of the High Commissioner for Human Rights.
Sezione del sito dell'Alto Commissariato Onu per i Diritti Umani

Special Rapporteur on contemporary forms of racism, racial discrimination, xenophobia and related intolerance, United Nations Human Rights, Office of the High Commissioner for Human Rights.
Sezione del sito dell'Alto Commissariato Onu per i Diritti Umani

Siti internazionali

I care's Crosspoint Anti Racism. Il sito rimanda ai links di oltre 2000 organizzazioni in 114 paesi. Da I CARE Internet Centre Anti Racism Europa

Migration Research Institute, National Institute of Demographic and Economic Analysis NIDEA, Waikato University, New Zealand, 1993-2010

Ricerche sul razzismo in Europa

Documenti ufficiali

FRA Fundamental Rights Agency, European Union

(ex EUMC European Monitoring Centre on Racism and Xenophobia)

FRA Lista delle pubblicazioni per anno, dal 1999

FRA, Annual reports. Relazioni annuali dell'Agenzia dell’Unione europea per i diritt i fondamentali. "The Fundamental Rights Agency, according to the Regulation 168/2007, shall publish an annual report on fundamental rights issues covering all the areas in which the agency is active, and highlighting examples of good practices." Disponibile in inglese, francese,
Annual report 2013: Fundamental rights: challenges and achievements in 2013, June 2014
Annual report 2012: Fundamental rights: challenges and achievements in 2012, June 2013
Annual Report 2011. Fundamental rights: challenges and achievements in 2011, 272 p., June 2011
Annual Report 2010, 175 p., June 2010
Annual Report 2009, 124 p., June 2009
Annual Report 2008 , 128 p., June 2008. Sintesi (in italiano)
Report on Racism and Xenophobia in the Member States of the EU, FRA 2007, 172 p., August 2007
EUMC Annual Report 2006. The Annual Report on the Situation regarding Racism and Xenophobia in the Member States of the EU
EUMC Annual Report 2005. Racism and Xenophobia in the EU Member States. Trends, developments and good practice.
EUMC Racist violence in 15 EU member states. A Comparative Overview of Findings from the RAXEN National Focal Points Reports 2001-2004, April 2005
EUMC Annual Report 2003/2004. Racism and Xenophobia in the EU Member States. Trends, developments and good practice.
EUMC Annual Report 2002. Racism and Xenophobia in the EU Member States. Trends, developments and good practice.
EUMC Annual Report 2001. Diversity and equality for Europe.
EUMC Annual Report 2000. Diversity and equality for Europe.
EUMC Annual Report 1999. Diversity and equality for Europe.
EUMC Annual Report 1998.

Pubblicazioni realizzate all'interno del Progetto RAXEN
RAXEN (RAcism and XEnophobia Network) was founded in 2000, coordinated by the European Monitoring Centre on Racism and Xenophobia (EUMC), Vienna. Dal sito dell'EFMS European Forum for Migration Studies Academic Institute at the Otto-Friedrich-University, Bamberg, Germany

Sondaggi Eurobarometro - Commissione europea

L'eurobarometro è il servizio di sondaggio e analisi dell'opinione pubblica della Commissione europea. Svolge periodicamente sondaggi sulla percezione della discriminazione in base all'origine etnica, sesso, religione, disabilità, orientamento sessuale.

Discrimination in the Ue in 2012, Special Eurobarometer 393, European Commission. Survey requested by the Directorate-General Justice, co-ordinated by directorate-General for Communication, 238 p., November 2012. Summary, Scheda informativa (in italiano).
Da: Eurobarometer special Surveys 380-393

Discrimination in the EU in 2009, November 2009, Special Eurobarometer 317, European Commission. Survey requested by Directorate General Employment, Social Affairs and Equal Opportunities and coordinated by Directorate General Communication, 228 p. November 2009. Summary, Scheda informativa (in italiano) Results for Italy (in inglese).
Da: Eurobarometer Special Surveys 300-319

Discrimination in the European Union: Perceptions, Experiences and Attitudes, Special Eurobarometer 296, European Commission. Survey requested by the Directorate General Employment, Social Affairs and Equal Opportunities and coordinated by Directorate-General for Communication, 160 p., July 2008. Summary

Discrimination in Europe, Eurobarometer 57. Written by Alan Marsh et Melahat Sahin-Dikmen (Policy Studies Institute London), The European Opinion Research Group (EEIG) for The European Commission Directorate General Employment and Social Affairs, May 2003

Attitudes towards minority groups in the European Union. A special analysis of the Eurobarometer 2000 survey on behalf of the European Monitoring Centre on Racism and Xenophobia, by SORA, Vienna, Austria
Da: Eurobarometer Special Surveys 139-120

Attitudes towards minority groups. Eurobarometer 2000 (technical report)
Da: Eurobarometer Special Surveys 139-120

Racism and Xenophobia: Human rights and immigration in the European Union, Eurobarometer Opinion Poll no 47.1. First results presented at the Closing Conference of the European Year Against Racism. Luxembourg, 18 - 19, December 1997
Da: Eurobarometer Special Surveys 119-100. Commento ai risultati da "Osservatorio Newsletter" N° 2, 1999, comune di Bologna, a cura di Adriana Bernardotti, Milena Michielli

ECRI European Commission against Racism and Intolerance - Consiglio d'Europa

Lista delle pubblicazioni dell'ECRI, dal 1994 ad oggi.
Le sezioni consultabili: Country monitoring work - General policy recommendations - Others

I Rapporti annuali dell'ECRI esaminano la situazione di ogni stato membro e formulano, partendo dalle analisi svolte, alcune proposte e suggerimenti per il superamento dei problemi inerenti al razzismo e all'intolleranza. Ultimi rapporti:
Annual report on ECRI’s activities 2013, July 2014
Annual report on ECRI’s activities 2012, October 2013
Annual report on ECRI’s activities 2011, May 2012
Annual report on ECRI’s activities 2010, June 2011

Living together. Combining diversity and freedom in 21st-century Europe. Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe, April 2011. Nel 2010 il Consiglio d'Europa ha incaricato un “Gruppo di personalità eminenti” di preparare un rapporto sulle sfide che ci pongono il ritorno dell’intolleranza e della discriminazione in Europa. Il rapporto sottolinea quanto il rischio sia serio, identifica le cause e formula una serie di proposte per “vivere insieme”.

I crimini generati dall’odio. Il pericolo di razzismo, antisemitismo, antiziganismo, islamofobia e omofobia. Punto di vista di Thomas Hammarberg, 2° Commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa, 21 luglio 2008.

Commissione europea - Direzione generale Occupazione e Affari Sociali

I rapporti sintetizzano gli sviluppi legislativi europei contro la discriminazione e presentano la situazione corrente negli Stati membri.

Uguaglianza e non discriminazione. Rapporto annuale 2006, rapporto sulle attività della Commissione europea, Occupazione e affari sociali in tema di discriminazioni, 52 p., settembre 2006

Uguaglianza e non discriminazione. Rapporto annuale 2005, rapporto sulle attività della Commissione europea, Occupazione e affari sociali in tema di discriminazioni, 40 p., aprile 2005

Uguaglianza e non discriminazione. Rapporto annuale 2004, rapporto sulle attività della Commissione europea, Occupazione e affari sociali in tema di discriminazioni, 40 p., maggio 2004

Libro verde: Uguaglianza e non discriminazione nell'UE allargata, Commissione delle Comunità Europee, 26 p., 28 maggio 2004
Il Libro verde presenta l'analisi effettuata dalla Commissione europea dei programmi realizzati nell'UE nella lotta contro la discriminazione. La pubblicazione è finalizzata alla raccolta di opinioni sul modo in cui l'UE dovrebbe portare avanti e intensificare i suoi sforzi per combattere la discriminazione e promuovere la parità di trattamento.

Relazione annuale sui diritti dell'uomo 2004., Consiglio dell'Unione Europea, Segretariato Generale, 135 p., 13 settembre 2004
Par 3.1.2. Razzismo, xenofobia e antisemitismo pp. 19-21

European Commission - Action Programme to combat discrimination 2001 - 2006

Equal Rights in Practice is published under the Community Action Programme to combat discrimination 2001 - 2006, European Commission, Directorate-General for Employment and Social Affairs

Equal Rights In Practice, Key Voices 2005 Access to Justice, European Commission, Employment & Social affairs, Fundamental rights and anti-discrimination, 32 p. March 2005 (Realizzato all'interno del Community Action Programme to combat discrimination 2001 - 2006)

Equal Rights In Practice, Key Voices 2004, European Commission, Employment & Social affairs, Fundamental rights and anti-discrimination, 28 p. 2004 (Realizzato all'interno del Community Action Programme to combat discrimination 2001 - 2006)

Equal Rights In Practice, raccolte della rivista bollettino edita all'interno del "Community Action Programme to combat discrimination 2001–2006", 2004-2007

Specialised bodies to promote equality and/or combat discrimination, Final Report Executive Summary, May 2002
The report was commissioned by the European Commission in the framework of the Community Action Programme to combat discrimination (2001-2006). Dal sito www.lex.unict.it/

Documenti ONG

ENAR European Network Against Racism

ENAR: Shadow reports on Racism in Europe. Rapporti annuali sul razzismo e la xenofobia in Europa e nei singoli stati membri della rete ENAR. "ENAR’s Shadow Reports cover a period of 12 months. They are not a scientific study of the state of racism or discriminatory practices in EU Member States, but a compilation of information and data collected by its member organisations, a vast network of NGOs working on anti-racism, the protection of human rights and the provision of legal and other support to those facing discrimination, unequal treatment and marginalisation in the European Union".

Racist crime in Europe. ENAR Shadow Report 2013-2014 - Key findings on racism on Racist crime in Europe - Comunicato stampa (in inglese) 2014. Presentato a Brussels il 6 maggio 2015. Vai al documento in archivio Cestim

Racism and discrimination in employment in europe. ENAR Shadow Report 2012-2013 - Key findings on racism and discrimination in employment in Europe, March 2014.

Racism in Europe. ENAR Shadow Report 2011-12 - Key findings on Muslim communities and Islamophobia, March 2013

Racism in Europe. ENAR Shadow Report 2010-11, March 2012 Comunicato stampa (in italiano)

Racism in Europe. ENAR Shadow Report 2009-2010, March 2011 Shadow Report 2009-2010 in archivio Cestim

Precendenti (dal 2001 al 2008)

Recycling Hatred: Racism(s) in Europe Today. A Dialogue between Academics, Equality Experts and Civil Society Activists, ENAR, Brussels, February 2013, 188 p.

Racism: a plague to be cured but where is doctor EU? The EU has abdicated its responsibilities in the fight against racism, ENAR Open letter to European Decision Makers, 26 febbraio 2004

Altre ricerche

Hate crimes victim support in Europe. A practical guide, Stephan-Jakob Kees, Paul Iganski, Robert Kusche, Magdalena Świder, Kusminder Chahal, RAA Sachsen (Regionale Arbeitsstellen fur Bildung, Integration und Demokratie), 67 p., 2016 (in inglese). Dal sito United for Intercultural Action. Vai al documento in archivio Cestim.
The book "presents an overview of the problem of hate crime in Europe and the relevant European law, and outlines practical methods and best practices for reaching out to victims of hate crime and providing them with effective support."

Hate on the Streets. Xenophobic Violence in Greece, Human Rights Watch, July 2012, 105 p. (in inglese). Dal sito: www.hrw.org
"Since the early 2000s, Greece has become the major gateway into the European Union for undocumented migrants and asylum seekers from Asia and Africa. Years of mismanaged migration and asylum policies and, most recently, the deep economic crisis, have changed the demographics of the entire country. The center of Athens, in particular, has a large population of foreigners living in extreme poverty, occupying abandoned buildings, town squares and parks. While tourists are welcome, migrants and asylum seekers face a hostile environment, where they may be subject to detention in inhuman and degrading conditions, risk destitution, and xenophobic violence."

Study on the Reality of discrimination in Germany. Assumptions and facts, executive summary of the research project undertaken by the Institute for Legal Sociology and the Research of Legal Facts at the Free University of Berlin. The research project is funded by the European Commission through the PROGRESS Program, the Federal Ministry for Families, Senior Citizens, Women and Youth, as well as the Free University of Berlin. Settembre 2010

European Coalition of Cities Agaist Racism. Study on measures taken by Municipalities and Recommendations for further action to achieve greater vigilance agaist racism. Commitment 1 of the Ten-Point Plan of Action. October 2005 UNESCO

Abstracts of the papers presented to the national conference Culture Lines. Emerging research on ethno-racial boundaries, Harvard University, Cambridge, MA, November 4-5, 2005

The Impact of Political Engagement on Social and Political Tolerance toward Immigrants in Southern Europe, by Xavier Escandell, Visiting Fellow, Center for Comparative Immigration Studies, Working Paper No. 96 April 2004. Dal sito CCIS Center for Comparative Immigration Studies

The Starting Line and The Incorporation of The Racial Equality Directive Into The National Laws Of The Eu Member States And Accession States, Isabelle Chopin and Jan Niessen (eds), Commission for Racial Equality, Migration Policy Group, August, 25 2001

International Migration, Racism, Discrimination and Xenophobia. A publication jointly produced by: International Labour Office (ILO), International Organization for Migration (IOM), Office of the United Nations High Commissioner for Human Rights (OHCHR). In consultation with Office of the United Nations High Commissioner for Refugees (UNHCR), August 2001

Il razzismo è un crimine, non un'opinione. Contributo del forum nazionale delle ong italiane alla Conferenza mondiale contro il razzismo, la discriminazione razziale, la xenofobia e la relativa intolleranza, Sudafrica 2001 e alla Conferenza regionale del Consiglio d'Europa "Tutti differenti, tutti uguali: dai principi alla pratica". Roma 22-23 ottobre 2000. Dalla sezione: Documents, European Preparatory Conference

La formazione della Polizia per la società multiculturale, progetto finanziato dalla Commissione Europea DG V. NAPAP: il senso di un esperimento, di Marina Pirazzi, Cospe, 1999. Dal sito www.cospe.it

Migrants and ethnic minorities at the workplace The interaction of legal and racial discrimination in the European Union, di John Wrench, South Jutland University Press Esbjerg 1997

Ricerche sul razzismo in Italia

2016

L’odio non è un’opinione. Hate speech, giornalismo e migrazioni. Ricerca realizzata da Letizia Materassi, Marta Tiezzi (Università degli Studi di Firenze) e Camilla Bencini (COSPE) in collaborazione con Sara Cerretelli, Alessia Giannoni (COSPE) e Marco Renzi (Presidente LSDI Libertà di Stampa Diritto all’Informazione). Rapporto redatto dal Cospe all'interno del progetto BRICKS Building Respect on the Internet by Combating hate Speech, presentato il 17 marzo 2016, 58 p. Vai al documento in archivio Cestim.

2014

Terzo Libro bianco sul razzismo in Italia. Cronache di ordinario razzismo, a cura di Lunaria, 2014, 115 p. Realizzato con il sostegno della Fondazione Charlemagne e dell'Open Society Foundations. Presentato a Roma il 16 ottobre 2014.

Racism and related discriminatory practices in employment in Italy. ENAR Shadow Report 2012-2013, Laura Di Pasquale, March 2014, 46 p. Dalla sezione Publications: Shadow reports del sito dell'ENAR

2013

Racism and related discriminatory practices in Italy, ENAR National Shadow Report - Italy 2011-2012. Dr. Ludovica Francesca Baussano (Centro d’Iniziativa per l’Europa del Piemonte). Special Focus by Dr. Laura Formicola (Centro d’Iniziativa per l’Europa del Piemonte), March 2013, 85 p.

2012

Observations submitted to the Committee on the Elimination of Racial Discrimination for t the Thematic Discussion on “Racist Hate Speech”, 28 August 2012, Palais des Nations, Genève. Joint submission by the network of Italian associations on racial discrimination: Archivio delle Memorie Migranti, Articolo 3 – Osservatorio sulle discriminazioni, Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione, Associazione 21 Luglio, Associazione Carta di Roma, Borderline Sicilia Onlus, Lunaria, Unione forense per la tutela dei diritti umani, agosto 2012, 36 p.
Dati allarmanti sui fenomeni di incitamento all’odio razziale in Italia presentati all’ONU da un network di associazioni coordinate dall’UFTDU, comunicato stampa di presentazione del documento. Dal sito www.unionedirittiumani.it

Racism and related discriminatory practices in Italy, ENAR National Shadow Report - Italy, 2010-2011, di Ludovica Francesca Baussano, marzo 2012, 65 p.

I migranti visti dai cittadini, Istat, Anno 2011, 21 p. Diffuso l'11 luglio 2012. Report statistico promosso e finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità e realizzato dall’Istat. Vai al documento in archivio Cestim: Testo integrale - Nota metodologica
Articolo di commento al report di Nuccio Franco, dal sito del Vostro Quotidiano online

Rapporto dell'ECRI sull'Italia (quarto ciclo di monitoraggio), adottato il 6 dicembre 2011, pubblicato il 21 febbraio 2012, 112 p. (in italiano). Rapporto della Commissione contro il Razzismo e l'Intolleranza del Consiglio d'Europa. Il Rapporto è stato elaborato a seguito della visita di contatto dell’ECRI in Italia nel novembre 2010 e tiene conto degli ultimi sviluppi fino a giugno 2011 [Comunicato stampa]

2011

ENAR Shadow Report 2009/2010. Racism and Discrimination in Italy, Laura Di Pasquale, marzo 2011, 48 p.
ENAR Shadow Report 2009/2010. Supplemental report: Ethnic Profiling in Italy, Laura Di Pasquale, marzo 2011, 15 p.

Analisi degli aspetti economici della discriminazione, di Annarosa Pesole e Silvia Sansonetti, 15 giugno 2011, Human European Consultancy, ÖSB Consulting GmbH

Indagine sulla percezione del razzismo tra gli adolescenti italiani e di origine straniera, realizzata da Lorien Consulting e il Comitato Italiano per l’UNICEF, in occasione della Giornata dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza che si celebra il 20 novembre. "I ragazzi sono stati “ascoltati” tramite lo strumento del web, che ha permesso di raggiungere 400 adolescenti italiani e 118 adolescenti di origine straniera, questi ultimi contattati grazie alla collaborazione di circa 90 associazioni di volontariato su tutto il territorio nazionale." Novembre 2011, 49 p.

Materiali del Workshop nazionale "Lotta alla discriminazione: quali vantaggi sociali ed economici per i benessere collettivo?", Roma, Casa Internazionale delle Donne, 14 ottobre 2011. Workshop promosso da Commissione Europea, Human European Consultancy, ÖSB Consulting e Fondazinoe Giacomo Brodolini
Relazione paese 2-2011, Analisi degli aspetti economici della discriminazione - Italia, di Annarosa Pesole e Silvia Sansonetti, 29 p., 15 giugno 2011
Rapporto nazionale 1-2011 sull’invecchiamento attivo - Italia, di Silvia Sansonetti, 14 aprile 2011

2009

REPORT by Thomas Hammarberg, Commissioner for Human Rights of the Council of Europe, Following his visit to Italy on 13-15 January 2009. Strasbourg. Rapporto del Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d’Europa Thomas Hammarberg sulla sua visita in Italia del 13-15 gennaio 2009. Strasburgo, 16 aprile 2009

Razzismi quotidiani. La voce degli stranieri e dei media su razzismo e discriminazione, Gennaio 2009.
Razzismi quotidiani, a cura del Cospe. Allegato 1: Le fonti utilizzate; Allegato 2: Alcune definizioni
Razzismi quotidiani, a cura del Naga
Le associazioni Naga e Cospe hanno intervistato nell’arco di un mese 580 cittadini stranieri e monitorato i mezzi d’informazione nell’intento di mettere a confronto l’informazione in materia di discriminazione e razzismo con l’effettivo vissuto dei cittadini stranieri. L’analisi del Cospe su testate locali e nazionali (carta e web) ha rilevato una media di 1,3 episodi di razzismo al giorno. Gli immigrati sono state le vittime principali, soprattutto i cittadini di nazionalità rumena, e sembra che il colore della pelle sia l’elemento che rende le persone di origine straniera, anche se nate in Italia o cittadine italiane, più esposte a violenze, insulti e comportamenti offensivi. Alta la percentuale di atti di violenza “istituzionale”, compiuta da forze dell’ordine e da persone in una posizione di autorità, come i controllori dei mezzi di trasporto. Tra le principali vittime rom e sinti. Dal sito www.cospe.it

2008

ENAR Shadow Report 2008: Racism in Italy (in italiano), di Camilla Bencini, Sara Cerretelli and Laura Di Pasquale (Cospe)

2007

ENAR Shadow Report 2007. Rapporto indipendente 2007 sul razzismo in Italia (in italiano), di Camilla Bencini, Sara Cerretelli (COSPE). Lo Shadow Report 2007 non mette in evidenza miglioramenti nella situazione delle discriminazioni sulla base della nazionalità, origine etnica o religione in Italia rispetto all’anno precedente. In tutti gli ambiti analizzati, le discriminazioni verso migranti e minoranze sono rimaste immutate e la rappresentazione particolarmente negativa dell’immigrazione da parte dei media e del discorso pubblico ha alimentato un clima di paura e insicurezza che ha determinato un aumento del livello di xenofobia in Italia.

Rapporto dello Special Rapporteur sulle forme contemporanee di razzismo, discriminazione razziale, xenofobia e intolleranza, di Doudou Diène. Ultimo rapporto sull'Italia del Relatore Speciale delle Nazioni Unite sul razzismo, discriminazione razziale, xenofobia e intolleranza. Durante la sua visita in Italia, svolta dal 9 al 13 ottobre 2006, il Relatore Speciale ha incontrato rappresentanti di istituzioni e ONG, al fine di raccogliere informazioni riguardanti il razzismo e la discriminazione in Italia, con particolare attenzione alle discriminazioni che colpiscono i lavoratori immigrati, i rifugiati ed i richiedenti asilo, i membri delle comunità ebraica e musulmana, i rom ed i sinti. Marzo 2007

2006

ECRI Terzo Rapporto sull'Italia, adottato il 16 dicembre 2005. Strasbourg, 16 May 2006, 95 p. (in italiano). Rapporto della Commissione contro il Razzismo e l'Intolleranza del Consiglio d'Europa

ENAR Shadow Report 2006: Racism in Italy (in inglese), di Camilla Bencini and Sara Cerretelli (COSPE)

2005

ENAR Shadow Report 2005: Racism in Italy (in inglese), di Camilla Bencini and Sara Cerretelli (COSPE, Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti)

2004

ENAR Shadow Report 2004: Italy (in inglese), di Camilla Bencini and Sara Cerretelli, Cospe; Finalised by: Jean o’Connor, ENAR
This report is funded by the European Commission, DG Employment and Social Affairs and the Compagnia di San Paolo. The 2004 Shadow Report on discrimination in Italy shows the existence of discriminatory backgrounds and practices in all sectors dealt with herein. We are also witness however to a more dynamic approach from both institutions and migrant association operating in this sector, as proven by some important legal innovations such as the appeals filed by single immigrant citizens or associations, decrees issued and good practice. - ENAR (European Network Against Racism)

National Analytical Study on Racist Violence and Crime, Raxen Focal Point for Italy, di Annamaria Rivera, in collaborazione con Paola Andrisani. Periodo di riferimento 2003-2004, 50 p.

Razzisti da legare. Antologia non autorizzata della propaganda leghista, a cura di Antonello Mangano e Walter Peruzzi. "Battute volgari, campagne xenofobe, la minaccia della secessione. Grazie alla Lega, il razzismo diventa legge dello Stato. Eppure ancora oggi Bossi e i suoi sono giustificati, "compresi", sottovalutati. Ma una formazione politica palesemente neofascista e pericolosamente inserita in ruoli chiavi dello Stato non è fenomeno da baraccone. Se ne sono accorti, ad esempio, l'Onu e l'Unione Europea". Aggiornato al 31 gennaio 2004. Dal sito www.terrelibere.org

2003

ENAR Shadow Report 2003: Italy (in inglese), di Sara Cerretelli

Questione di pelle. La rappresentazione giornalistica dell'intolleranza. V Rapporto sulla violenza contro gli stranieri in Italia, Dicembre 2003, a cura di A buon diritto Associazione per le libertà, Save the Children. Direzione della ricerca: Michele Sorice, Luigi Manconi, Alberto Abruzzese. Rilevazione riferita al periodo: 2 gennaio 2001 - 31 dicembre 2002. Dal sito: www.ristretti.it

"Il razzismo in Italia", indagine condotta da Enzo Campelli, promossa e finanziata dall'Unione delle Comunità ebraiche italiane, 2003. Sintesi della ricerca a cura di Redattore sociale dal sito www.edscuola.com.
E' razzista un giovane su cinque, articolo di commento di Tiziana Barrucci, da Il manifesto del 28 giugno 2003.

2002

ECRI Second Report on Italy, adopted on 22 June 2011, Strasbourg, 23 Aprile 2002. Rapporto della Commissione contro il Razzismo e l'Inotlleranza del Consiglio d'Europa

ENAR Shadow Report 2002: Italy (in inglese) Rapporto alternativo 2002 (in italiano), a cura di Camilla Bencini e Anna Meli. Con il sostegno della Commissione Europea (DG Occupazione)

Analytical study on discrimination and racist violence in Italy: 2000-2002, di Annamaria Rivera and Paola Andrisani, National Focal Point - Italy. September 2002. Pubblicato da Cospe
Rapporto analitico sulla violenza razzista in Italia (2000 - 2002), a cura di Annamaria Rivera e Paola Andrisani. Pubblicato da Cospe. Dal sito Cgil Emilia Romagna

2001

Rapporto di Amnesty sullle violazioni dei diritti umani in Italia nel 2001

Rapporto sulla Discriminazione e il razzismo in Italia da : "Secondo rapporto sull'integrazione degli immigrati in Italia" - Cap. 3.2. - a cura della Commissione per le politiche di integrazione degli immigrati (2001)

Fattori sociologici e fattori psicologici nello studio delle relazioni interetniche: il concetto di atteggiamento Materiali di discussione di Claudio Marra, Università di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Economia, Novembre 2001

2000

Uno al giorno. Gli atti di violenza contro gli stranieri in Italia. Ricerca promossa da Luigi Manconi e curata da Michele Sorice, sugli atti di violenza contro gli stranieri nel corso dell'anno 2000. Presentata l'11 gennaio 2001

Progetto "Numero Verde Schengen. Una telefonata contro la discriminazione", Relazione finale a cura di Cestim e Mlal, per Unione Europea, Dicembre 1999 - Ottobre 2000, Italiano - English

1999

Razzismo e statistica: osservazioni sul pregiudizio, di Andrea Furcht, in Marcella DELLE DONNE (a cura di), Relazioni etniche, stereotipi e pregiudizi. Fenomeno immigratorio ed esclusione sociale, Edup, 1999

1998

ECRI's country-by-country approach: Report on Italy, Strasbourg, 15 Giugno 1998. Primo Rapporto sull'Italia della Commissione contro il Razzismo e l'Inotlleranza del Consiglio d'Europa

Atti della Conferenza Internazionale "Conoscere il razzismo per combatterlo", 1997 Anno europeo contro il razzismo; Roma, Auditorium IRI, 27/28 ottobre 1997

Ricerche sul razzismo negli USA

Razzismo negli USA

Normativa

Italia

Modifiche al codice penale in materia di reati di opinione - 25/01/05 Atto Senato n. 3538

Analytical Report on Legislation Rapporto sulla normativa italiana in materia di discriminazione, a cura Fulvio Vassallo Paleologo, Università degli studi di Palermo, per L'EUMC (Vienna,2004)

La Discriminazione per cittadinanza la tutela antidiscriminatoria nella legislazione italiana e nella pratica. Tesina di Giovanni Matteo Quer - Università di trento (2005)

Il consiglio dei Ministri, nella seduta del 28 marzo 2003 ha approvati due decreti legislativi per il recepimento delle direttive europee contro la discriminazione (da NEWS ITALIA n. 27/2003 16/03/2003 ) - Decreto Legislativo recante attuazione della Direttiva 2000/43/CE per la parità di trattamento tra le persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica. Il presente schema di decreto legislativo, recepisce la direttiva 2000/43/CE del Consiglio del 29 giugno 2000 che attua il principio della parità di trattamento fra le persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale nella 186 / 12.8.03)
- Decreto Legislativo recante attuazione della Direttiva 2000/78/CE per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro. Il presente schema di decreto legislativo,recepisce la direttiva 2000/78/CE del Consiglio del 27 novembre 2000 che stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale e187 / 13.8.03.)

Strumenti legali per combattere il razzismo e la xenofobia in Italia

Normativa Italiana contro le discriminazione (da Atlante immigrazione)

ITALY - Legal Measures to combact racism (Situation as of 1 December 1997) a cura dell'ECRI

Osservazioni sull'attività di propaganda razzista. di Emanuela Fronza pubblicato sulla Rivista internazionale dei diritti dell'uomo, n. 2 (1998), Università di Milano.
Sommario: 1. Considerazioni preliminari. 2. Il divieto di discriminazione razziale nel diritto internazionale. 3. La penetrazione del diritto internazionale penale nel diritto penale italiano. 4. Il D.L. 122/93. 5. "Discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi": analisi dell'art. 1. 5. (segue) La propaganda razzista come reato di pericolo. 5. (segue) Il bene giuridico tutelato. 6. Razzismo: dalla parola alla nozione. 6. (segue) Racism, racialism, discriminazione razziale. 7. Considerazioni conclusive.

Discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Profili della tutela civile (art. 41 e 42 legge 6 marzo 1998 n. 40) Ilaria Schincaglia Per la Commissione Integrazione

L'azione civile contro la discriminazione (art. 44 D. lgs. 25 luglio 1998 n. 286, "Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero") di Antonello Di Muro

Giurisprudenza

Condanna definitiva di Tosi e altri per "delitto di propaganda di idee fondate sulla superiorità o sull'odio etnico o razziale":
- Motivazioni della Cassazione (30 ottobre 2009)
- Comunicato degli Avvocati di parte civile Federica Panizzo e Lorenzo Picotti

"Via gli Zingari da Verona" - Testo integrale della Requisitoria (pp. 1 - 48) del Pubblico Ministero dott. Guido Papalia e della Sentenza di condanna (pp. 1-25, pp. 26 -77, pp. 78 - 124) del Tribunale di Verona - sezione Penale (Presidente del Collegio giudicante: Dott. Mario Sannite), nel processo per razzismo contro esponenti della Lega Nord (2 dicembre 2004)

Unione Europea

Proposta di Decisione Quadro sulla lotta al razzismo, Commissione delle Comunità Europee, 21 p., 20 novembre 2001
La Commissione presenta una proposta di decisione-quadro volta a ravvicinare le disposizioni legislative e regolamentari degli Stati membri per i reati a sfondo razzista e xenofobo. La decisione-quadro si prefigge: in primo luogo di garantire che il razzismo e la xenofobia siano reati penali in tutti gli Stati membri, perseguiti mediante sanzioni efficaci, proporzionate e dissuasive, e che i loro autori possano essere arrestati ed estradati; in secondo luogo, migliorare e incentivare la cooperazione giudiziaria, sopprimendo gli ostacoli potenziali.
Castelli di razza. Coro di critiche contro il ministro Il suo veto ha bloccato le leggi anti xenofobia, articolo da Il Manifesto del 2 marzo 2003

Legal measures to combat racism and intolerance in the member States of the Council of Europe, ECRI European commission against Racism and Intolerance. States

Report on Member States' legal provisions to combat discrimination, European Commission, Directorate-General for Employment and Social Affairs Unit D.2, 2000 (Pdf format)

Legal Instruments to combat Racism on the Internet, ECRI European commission against Racism and Intolerance. Report prepared by the Swiss Institute of Comparative Law (Lausanne), 91 p.,2000

FRA European Union Agency for Fundamental Rights / EUMC

Case Law Database, Fra FRA European Union Agency for Fundamental Rights. "The FRA Case Law database provides a comprehensive compilation of leading case law on discrimination on grounds of racial and ethnic origin and on grounds of sexual orientation in the EU Member States. It contains “landmark court decisions”, but also decisions of Special Bodies or similar institutions."

Manuale di diritto europeo della non discriminazione, FRA Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali e Consiglio d’Europa, 2010 (in italiano). Pagina di presentazione dal sito Fra

Migrants, Minorities and Employment: Exclusion, Discrimination and Anti-discrimination in 15 Member States of the European Union, October 2003. Comparative Report: Migrants, Minorities and Employment. "During 2003 the two EU Council Directives on equality were due to be transposed into the legislation of Member States. This report, published by the EUMC in the same year, provides conclusive evidence for the necessity of these Directives, and indicates the need for corresponding anti-discrimination measures in employment."

European Network of Legal experts in the Non-discrimination Field, European Commission

Publications. List of publications of the European Network of Legal experts in the Non-discrimination Field

Links between migration and discrimination, European Network of Legal Experts in the non-discrimination field, Olivier de Schutter. European Commission, Directorate-General for Employment, Social affairs and Equal Opportunities, Unit G2, July 2009

Rapporti Paese per Paese sull'implementazione della normativa anti discriminazioni si possono trovare sul sito dei European network of legal experts in the non discrimination field

Developing Anti-Discrimination Law in Europe. The 25 Member States Compared (September 2005) The European Commission’s Network of Legal Experts in non-discrimination has issued a new comparative analysis of anti-discrimination laws in the 25 EU Member States – drawing on the comprehensive country reports it has already produced.

Altri organismi

European Anti-Discrimination law rewiev: Bi-annual publication offering news, monitoring and analysis on European anti-discrimination law. Migration policy Group, indipendent non-profit think thank

Combating Racial and Ethnic Discrimination: Taking the Agenda Further, Isabelle Chopin and Jan Niessen (eds.), Commission for Racial Equality, Migration Policy Group, March 2002. Dal sito /www.migpolgroup.com

Equality, Diversity and Enlargement: report on measures to combat discrimination in acceding and candidate countries, Migration Policy Group, October 2003. "The Migration Policy Group, in partnership with MEDE European Consultancy, was selected by the European Commission to coordinate the production of this report on the on the basis of reports on measures to combat discrimination in the 13 candidate countries."

From Principle to Practice. Evaluation of legislation dealing with racial and ethnic discrimination in certain EU Member States, 56 p., Giugno 2001 Published by the European Network Against Racism (ENAR) with the financial support of the European Commission (DG “EMPL”). Ricerca sull'efficacia delle legislazioni per combattere il razzismo in Francia, Svezia, Olanda e Regno Unito

Materiali didattici per la critica del pregiudizio razzista e xenofobo

Visita la scheda Cestim collegata: Materiali didattici, paragrafo Materiali didattici per la critica del pregiudizio razzista e xenofobo.

Articoli e documenti di interesse per il dibattito

Articoli e documenti per il dibattito

Discriminazioni religiose

DEFAMATION OF RELIGIONS AND GLOBAL EFFORTS TO COMBAT RACISM: ANTI-SEMITISM, CHRISTIANOPHOBIA AND ISLAMOPHOBIA
Report submitted by Mr. Doudou Diène, Special Rapporteur on contemporary forms of racism, racial discrimination, xenophobia and related intolerance - United Nations COMMISSION ON HUMAN RIGHTS (13 December 2004)

Rapporti, ricerche e altri materiali sull'Islamofobia

Discriminazione nei confronti delle donne migranti

Gender Dimensions of Racial Discrimination da http://www.unhchr.ch

Combattere le discriminazioni in Europa: esperienze di lotta contro le discriminazioni verso le donne migranti Lo studio ha affrontato la tematica della discriminazione delle donne migranti adottando un approccio di genere allo studio del fenomeno. La ricerca ha permesso di confrontare le realtà e le esperienze di lotta di quattro paesi europei. Autori: AA.VV. Scarica il documento [.zip] [203 KB] - tratto dal sito dell' IRES
Combattere la discriminazione delle donne migranti I flussi migratori nelle diverse parti d'Italia. Le donne immigrate nel mercato del lavoro. Il quadro normativo sull'immigrazione in Italia. Contrattazione e integrazione nei luoghi di lavoro. Le esperienze territoriali (Campania, Liguria, Piemonte, Veneto). La percezione delle discriminazioni. Autori: Maria Grazia Ruggerini, Daniela Bua (a cura di) Working Paper, n. 16 Ires, Roma (2001) - Scarica il documento [.zip] [96.6 KB] - tratto dal sito dell' IRES

Intersecting Inequalities: Immigrant Women of Colour, Violence & Health Care Yasmin Jiwani, Ph.D. With the assistance of: Kelly D'Aoust, Suki Grewal, Benita Bunjun, Harjit Kaur and Tracy Conley July 2001 Research funded by: Status of Women Canada The BC Centre of Excellence for Women's Health The Vancouver Foundation

Discriminazione nei confronti degli zingari in Europa

Discriminazione nei confronti degli zingari in Europa

Discriminazioni nel mercato del lavoro

Discriminazioni nel mercato del lavoro

L'atteggiamento dei mass media nei confronti degli immigrati

L'atteggiamento dei mass media nei confronti degli immigrati

Razzismo nello sport

FARE (Football Against Racism in Europe)

Progetto Ultrà Archivio sul tifo:
Il Progetto Ultrà è nato nel 1995 all'interno dell'U.I.S.P. dell'Emilia-Romagna (Unione Italiana Sport Per tutti) Due gli obbiettivi principali del Progetto: 1° difesa della cultura popolare del tifo 2° limitazione violenza ed intolleranza attraverso un lavoro di tipo sociale rivolto ai tifosi e portato avanti insieme a loro.
PROGETTO ULTRA' - progetto promosso dall'U.I.S.P.

FURD Football Unites, Racism Divides

Notizie sul razzismo nello sport nel Regno Unito

Guida anti-razzista dell'UEFA Buone pratiche nel mondo del calcio (in lingua inglese)

Discriminazioni istituzionale

Bonus bebè

Al mittente MOHAMED di Alessandro Robecchi, da http://www.ilmanifesto.it

I bimbi sono tutti uguali, ma non per il governo Intervento in Consiglio Comunale 27 Marzo 2006 del Consigliere Comunale Leonardo Barcelo Lizana ( Consigliere Comunale a Bologna di origine cilena ex rifugiato politico dalla dittatura di Pinochet)

Rassegna stampa sugli episodi di razzismo

In Italia

In Europa

In altri paesi

Razzismo negli stadi

Riviste (razzismo e diritti delle minoranze)

Ethnicities Giornale interdisciplinare che cerca di creare un dialogo interdisciplinare sulle questioni dell'etnicità, nazionalismo e temi collegati come i diritti delle minoranze

Intelligence Report Il Southern Poverty Law Center's pubblica ogni quadrimestre un'intelligence Report che offre un analisi dell'estremismo politico e dei crimini a sfondo razziale negli Usa. Il rapporto svolge un monitoraggio dei gruppi di estrema destra e dei loro leaders, pubblicando una lista aggiornata ogni anno. Ogni numero contiene inoltre l'elenco degli incidenti razzisti

Griot - This is one of the pilot projects for combating racism and promoting the integration of discriminated communities, funded by the European Commission. The highlight of the news service is a weekly e-mail bulletin in English and French with information provided by local correspondents in a format which is easy for community radios to use in their own programming

Hommes & Migrations rivista aperta a tutte le correnti di pensiero ostili a tutte le forme di razzismo.

Equalvoices The quarterly Newsletter of the European Monitoring Centre on Racism and Xenophobia

Immigrants & Minorities

RACE AND AFFIRMATIVE ACTION - Articoli in Lingua inglese tratti da "Atlantic Monthly's archive" sulla queatione razziale negli USA

SUFFRAGE UNIVERSEL citoyenneté, démocratie, ethnicité, nationalité - Lingua francese e inglese - articoli full text sul tema della cittadinanza democrazia e etnicità nel mondo e nella storia.

I Care News Bollettino settimanale dell' Internet Center Against Racism in Europe

Colors

Il Foglio di SeSaMO La Società per gli Studi sul Medio Oriente SeSaMO è stata fondata a Firenze nel Novembre 1995. La sigla, che contiene il riferimento al piccolo seme largamente utilizzato nella regione mediorientale, consente di ricomprendere nella sfera di interessi della nuova Associazione non solo l'elemento legato alla cultura araba, ma anche ciò che è proprio delle minoranze culturali ed etniche dell'intera area in questione

Diritti civili e comunità immigrate
dopo gli attentati dell'11 settembre

In Europa

Anti-terrorism Measures, Security and Human Rights Developments in Europe, Central Asia and North America in the Aftermath of September 11 April 2003 Report by the International Helsinki Federation for Human Rights (IHF)

The European Union and the Geneva Convention after 9/11: Towards an American or Australian Solution? Who Makes Immigration Policy? (Workshop 16) ECPR 2004 Joint Sessions of Workshops, University of Uppsala 13-18 April 2004. da http://stranieriinitalia.com/briguglio/immigrazione-e-asilo

Anti-terrorist stop & searches target Muslim communities, but few arrests, novembre/dicembre 2003, tratto da Statewatch (monitoring the state and civil liberties in the European Union)

Muslims in Europe, post 9/11: Understanding and Responding to the Islamic World, aprile 2003, St Antony and Princeton Conference, tratto da St Antony's College

Safeguarding the rights and fair treatment of asylum seekers, refugees and immigrants after 11 september 2001, di Pax Christi International per COMMISSION ON HUMAN RIGHTS

German immigration policy after September 11: militant democracy in the twenty-first century, 2004, di Patricia Hogwood, tratto da www.essex.ac.uk

The European Union and the Geneva Convention after 9/11: Towards an American or Australian Solution?,2004, tratto da www.essex.ac.uk

Crises and immigration, 2004, di Sylvain Laurens, tratto da www.essex.ac.uk

Politics, Discourse and Immigration as a security concern in the EU: a tale of two nations, Italy and Britain, 2004, di Alessandra Buonfino, Cambridge University, UK, tratto da www.essex.ac.uk

Rassegna stampa sull'islamofobia in Europa

Rassegna stampa sull'islamofobia in Italia

Rassegna stampa allarme terrorismo in Italia

Negli Usa

Conseguenze dell'11 settembre sulle comunità di immigrati negli Stati Uniti e dibattito sul Anti-Terrorism Act-USA Patriot Act

Access to terrorism & immigration proceedings, Settembre 2004, Homefront Confidential (The Reporters Commitee for Freedom of Press)

Chronology of Events Since September 11, 2001 Related to Immigration and National Security, maggio 2003, tratto da Migration Policy Institute

FROM SLAVERY TO MASS INCARCERATION Rethinking the 'race question' in the US, di Loïc Wacquant, University of Berkeley, tratto da New Left Review 13, febbraio 2002

Human Rights After September 11, 2002, tratto da International Council on Human Rights Policy

The New McCarthyism: Repeating History in the War on Terrorism, di David Cole, in Harvard Civil Rights-Civil Liberties Law Review, Vol. 38, tratto da Harvard University

Migration And Terrorism: US and European Perspectives, Marzo 2004, tratto da Research & Seminars:

Rupture and Continuity: Evaluating Immigration and 9/11, di Robert H. McLaughlin

International Migration and Terrorism: Prevention, Prosecution and Protection, di Susan Martin

The Use of US Immigration Enforcement and "Enemy Combatant" Designations after the September 11 Attacks, di David A. Martin

Refugees and Asylum after September 11

CONTROLLING IMMIGRATION AND FIGHTING TERRORISM: THE UNCERTAIN CONNECTION, di Wayne A. Cornelius

RUPTURE AND CONTINUITY: EVALUATING IMMIGRATION AND 9/11, di Robert H. McLaughlin

Crises and immigration, 2004, di Sylvain Laurens, tratto da www.essex.ac.uk

La Guerra razziale Znet sustainers program 29 Marzo 2002 di George Monbiot da http://www.migranti.net

Post 9-11 Laws, Rules, Policy Changes, and Activities in the United States Illinois Coalition for Immigrant and Refugee Rights

A Summary of the Provisions of the New Anti-Terrorism Act-USA Patriot Act Along With Comments and Concerns, National Lawyers

Immigration Policy in the Wake of September 11th (First Tuesday) Author(s): The Urban Institute
The terrorist attacks of September 11th moved immigration to the forefront of American policy debate. Our December First Tuesday panel discussed the current proposals for immigration reform, including a reorganization of the INS, increased vigilance at U.S. borders, expanded enforcement and detention activities, limitations on judicial review, and upgraded sharing of information among federal, state and local authorities. Published: December 04, 2001

Reactions of the Immigration Community to the Events of September 11th by Suzette Brooks Masters with Ted Perlmutter

Immigration and the post-Sept. 11th World: Articles and Publications -The list below features recent articles concerning immigration in the post-September 11 context. Simply click on the title of the article to access the full-text version.

September 11 and its Effects on Immigration (da http://www.immigrationlinks.com)

The September11 Detainees: a revue of treatment of aliens held on immigration charges in connection with investigation of the September 11 attacks, del U.S. Department of Justice, aprile 2003

PRESUMPTION OF GUILT: Human Rights Abuses of Post-September 11 Detainees. Testimony to Human Rights Watch UNITED STATES Vol. 14, No. 4 , agosto 2002

IMBALANCE OF POWER. How changes to U.S. law and policy since 9/11 erode human rights and civil liberties, by The Lawyers Commitee for Human Rights, settembre 2002, tratto da Human Rights First

Two Years After 9/11: Ashcroft's Assault on the Constitution, by People for the American Way, settembre 2003

How "Patriot Act 2" Would Further Erode the Basic Checks on Government Power That Keep America Safe and Free, da ACLU, marzo 2003

Witnessing and Responding to Erosion of Civil Liberties, 2004, del Council on American-Islamic Relations

ASHCROFT Usa, clandestini in galera Lo stabilisce una dispozione del ministro della giustizia di Bush «Sicurezza nazionale». Se l'immigrato clandestino (a meno che non sia cubano) suscita «preoccupazione» può restare in galera a tempo indefinito FRANCO PANTARELLI NEW YORK il manifesto - 26 Aprile 2003

Articoli:

Fortress America: An Interview with Matthew Brzezinski, 26 agosto 2004, tratto da MotherJones

It Happens Here, 10 agosto 2004, tratto da MotherJones, (intervista con Mark Dow)
Un estratto del libro American Gulag di Mark Dow, tratto da AlterNet

Between Two Americas, 2004, di Bill Ong Hing, tratto da Color Lines (nel post 11 settembre il governo e gli stati devono prendere una posizione nel dibattito sui diritti degli immigrati).

Protesting While Immigrant, 26 agosto 2004, di Naeem Mohaiemen, tratto da AlterNet (se gli immigrati protestano contro le politiche anti-immigrazione alla Convention repubblicana, rischiano di essere deportati).

Enemy Aliens and American Freedoms, 23 settembre 2003, di David Cole, tratto da TheNation

Selective Paranoia: Racist Crackdown on Arab, Muslim Immigrants,(editoriale del Daytona Beach News-Journal) tratto da CommonDreams

Stoking fear to attack immigrants, di Sharon Smith, 13 giugno 2003, tratto da SocialistWorker

First They Came for the Muslims ... The Justice Department's war on immigrants, 3 gennaio 2003, di Anthony Lewis, tratto da The American Prospect

The 9/11 Disappeareds, 3 dicembre 2001, di Miriam Ching Louie, tratto da TheNation

Rassegna stampa sull'islamofobia negli USA

In Altri Paesi

Living with Racism: The experience and reporting by Arab and Muslim Australians of discrimination, abuse and violence since 11 September 2001, aprile 2004, Report to The Human Rights and Equal Opportunity Commission

We are not any safer; we are less free, gennaio 2004, tratto da Ligue des droits et libertés

Recensioni e bibliografie

Novità librarie

CESTIM Centro Studi Immigrazione
C.F. 93039900233 - P.IVA 02251650236
via Cavallotti, 10 - 37124 Verona
Tel. 0039-045-8011032 - Fax 0039-045-8035075

Contatti

"La prima schiavitù è la frontiera. Chi dice frontiera, dice fasciatura.
Cancellate la frontiera, levate il doganiere, togliete il soldato, in altre parole siate liberi.
La pace seguirà." (Victor Hugo)
"Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora io reclamo il diritto di dividere il
mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro.
Gli uni sono la mia patria, gli altri i miei stranieri" (don Lorenzo Milani)