da "Il Manifesto"

22 febbraio 2001

In Spagna adesso si tratta

I l governo spagnolo di Aznar ha ufficialmente aperto i negoziati con il partito socialista, Psoe per cercare di raggiungere un patto globale sulla politica di immigrazione. A definire le linee guida saranno il portavoce dei socialisti in parlamento, Jesus Caldera, e il ministro degli interni, Jaime Mayor Oreya. La prima riunione Ŕ prevista per domani, con grande soddisfazione da parte del Psoe, che minaccia di presentare un ricorso di incostituzionalitÓ contro la nuova Ley de Extrangerýa approvata in gennaio dalla goalizione di centro-destra. Ieri, intanto, gli immigrati che ancora occupano alcune chiese di Barcellona per protestare contro la nuova normativa sull'immigrazione (che di fatto li taglia fuori dalla regolarizzazione) hanno formulato una nuova proposta in 17 punti. Il governo ha per˛ da perte sua risposto agli immigrati che solo mettendo fine all'occupazione sarÓ possibile sedersi intorno a un tavolo. (da Madrid S.C.S.)