Cestim on-line
Frame homepage




 


Siti di interesse

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Bimestrale sui temi dell'immigrazione-
Ministero dell'Interno

Associazione Studi Giuridici sull'Immigrazione

Società Italiana di Medicina delle Migrazioni

Protocollo deontologico per una corretta 'informazione sui temi dell'immigrazione

Blog di Fulvio Vassallo Paleologo. Per la libertà di circolazione



Link utili

Immigrazione, Area tematica del sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Neodemos Forum indipendente di osservazione dei cambiamenti demografici

Immigrazione, asilo, cittadinanza, blog di Sergio Briguglio

Melting pot, Normativa ed altro

Fondazione Leone Moressa. Studi e ricerche sull'economia dell'immigrazione.

Fortress Europe - Rassegna stampa che dal 1988 ad oggi fa memoria delle vittime della frontiera

GISTI - Groupe d'information et de soutien des immigrées

Picum - Platform for International Cooperation on Undocumented Migrants

Migreup - Camps d’étrangers et politiques d’externalisation

Giornalisti contro il razzismo

Forced Migration Review - Refugee Studies Centre, Oxford University

RomSinti@Politica - Blog curato da Nazzareno Guarnieri sulla situazione dei Rom e dei Sinti in Italia

18 December. International Migrants Day - United Nations

Cities of Migration sito-vetrina delle buone pratiche di integrazione nelle città con maggiore flusso migratorio nel mondo



In evidenza

Dati di sintesi aggiornati per uso didattico:
Migranti e immigrati nel mondo a livello internazionale, nazionale e locale
. Aggiornamenti in slide didattiche di sintesi, a cura di Gloria Albertini del Cestim. Ultimo aggiornamento: 01 settembre 2016

Grandi speranze alla deriva, Rapporto Oxfam, 8 settembre 2016, 13 p. "A un anno dal ritrovamento del corpo del piccolo Aylan Kurdi sulla spiaggia di Bodrum in Turchia, bambini e ragazzi continuano a morire nel Mediterraneo: sono ben 140 nei primi 7 mesi del 2016, quasi tutti lungo la rotta del Mediterraneo Centrale. Quella che porta in Italia. Per i minori che arrivano, soli e senza punti di riferimento, troppo spesso la realtà è fatta di privazioni materiali, diritti negati, accoglienza improvvisata che rende impossibile una vera integrazione."

Italiani subito, appello per lo ius soli:
"Agli immigrati di seconda generazione, nati e cresciuti in Italia, deve essere riconosciuto il diritto di cittadinanza. Lo sostengono le riviste missionarie e le associazioni per i diritti dei migranti. Che chiedono sia presentato quanto prima al Senato, per la sua definitiva approvazione, il disegno di legge sullo ius soli.". Promuovono: Federazione Stampa Missionaria Italiana (Fesmi) e altri.
Per aderire scrivere a: Padre Gigi Anataloni segreteria.fesmi@gmail.com

Libri: Tutto quello che non vi hanno mai detto sull'immigrazione, Stefano Allievi e Gianpiero Dalla Zuanna, Laterza, 2016.

Misure di legge e di governo che bisognerebbe adottare per la riduzione dell'allarme sociale provocato dalle ricorrenti emergenze profughi in Italia e negli atri Paesi dell'Unione europea, Nota Cestim del 13 maggio 2016

La questione dei profughi e l'Europa, articolo di Massimo Livi Bacci, pubblicato il 15 aprile 2016 sul sito Neodemos.

Carta per la buona accoglienza delle persone migranti, intesa siglata da Ministero dell'Interno, Anci, Alleanza delle Cooperative Italiane Sociali per superare l'attuale sistema duale di accoglienza e convergere gradualmente sul modello SPRAR, 8p. Maggio 2016

Dati statistici internazionali

International Migration Outlook 2016, OECD Publishing, September 19, 2016. Rapporto annuale dell'OECD (Organisation for European Economic Co-operation, in italiano OCSE Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico).

Dati statistici Europa

Aggiornamenti crisi immigrazione in Europa, pagina a cura della Fondazione ISMU. A partire dai dati di UNHCR, OIM, FRONTEX, EUROSTAT, EASO, la Fondazione ISMU riporta il quadro statistico di A) Arrivi dei migranti in Europa B) Migranti morti e dispersi nel Mediterraneo C) Richiedenti protezione internazionale in Europa D) Focus sui siriani E) Migrazioni forzate.

Dati statistici nazionali

Dati nazionali: Caritas e Migrantes
XXV Rapporto Immigrazione 2015 "La cultura dell'incontro", Caritas e Migrantes. Rapporto presentato il 5 luglio 2016. Scheda di sintesi.

Dati nazionali: Istat
Tavole: Popolazione straniera residente al 1° gennaio 2016 per età e sesso. Dati rilasciati il 10 giugno 2016.
Tavole: Bilancio Demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2014 per sesso e cittadinanza. Dati rilasciati il 10 giugno 2016.
Da: demo.istat.it..

Altri dati e approfondimenti alla pagina Dati statistici

Dati Veneto e Verona

Immigrazione straniera in Veneto. Rapporto 2015, a cura dell'Osservatorio Regionale Immigrazione, 130 p. Ottobre 2015. Dalla sezione Rapporti annuali del sito di Veneto Immigrazione

Verona: presentazione Dossier Statistico Immigrazione, IDOS, Confronti e UNAR, a cura del Cestim, 29 ottobre 2015.
- I numeri dell'immigrazione a Verona a inizio 2015
- Le cifre dell'immigrazione in Veneto e a Verona a inizio 2015
Elaborazione e presentazione dati a cura di Gloria Albertini, Cestim.

Verona: Documentazione Statistica Cestim a Schede, a cura di Gloria Albertini:



Verona, Comune: Popolazione residente Totale per Circoscrizione, cittadinanza e sesso. Anno 2016 > dati aggiornati mensilmente dal 16 del mese in poi.

Normativa

Norme su immigrazione, asilo, cittadinanza e tratta. In evidenza le modifiche apportate durante la XVII Legislatura. A cura di Sergio Briguglio. Aggiornato al 5 marzo 2016

Principali elementi della normativa su immigrazione, asilo e cittadinanza. A cura di Sergio Briguglio. Aggiornato al 30 novembre 2015

Di rilevante interesse

Minori stranieri non accompagnati

Grandi speranze alla deriva, Rapporto Oxfam, 8 settembre 2016, 13 p. "A un anno dal ritrovamento del corpo del piccolo Aylan Kurdi sulla spiaggia di Bodrum in Turchia, bambini e ragazzi continuano a morire nel Mediterraneo: sono ben 140 nei primi 7 mesi del 2016, quasi tutti lungo la rotta del Mediterraneo Centrale. Quella che porta in Italia. Per i minori che arrivano, soli e senza punti di riferimento, troppo spesso la realtà è fatta di privazioni materiali, diritti negati, accoglienza improvvisata che rende impossibile una vera integrazione."

Uprooted: The growing crisis for refugee and migrant children, UNICEF, September 2016, 134 p. "Sono sempre più numerosi i bambini che attraversano le frontiere da soli. Nel 2015, oltre 100.000 minorenni non accompagnati hanno richiesto asilo complessivamente in 78 Stati, il triplo rispetto al 2014." Dalla pagina di presentazione del Rapporto, sito Unicef Italia.

I comuni e le politiche di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati. Un'analisi longitudinale a guida dei percorsi futuri. VI rapporto 2016, a cura di Monia Giovannetti, Cittalia, Luglio 2016, 242 p.

Richiedenti asilo e rifugiati

Global Trends. Forced displacement in 2015, UNHCR, 68 p. Documento rilasciato il 20 Giugno 2016. "The detailed study, which tracks forced displacement worldwide based on data from governments, partner agencies and UNHCR’s own reporting, found a total 65.3 million people were displaced at the end of 2015, compared to 59.5 million just 12 months earlier."

Migration Compact. Contribution to an EU strategy for external action on migration, 15 aprile 2016. Dal sito www.integrazionemigranti.gov.it. Vai documento in archivio Cestim.

Risoluzione del Parlamento europeo sulla situazione nel Mediterraneo e la necessità di un approccio globale dell'UE in materia di immigrazione, Testo approvato dal Parlamento Europeo, Strasburgo, 12 aprile 2016, 30 p. File pdf. Vai al documento in archivio Cestim.

Fuori campo. Richiedenti asilo e rifugiati in Italia: insediamenti informali e marginalità sociale, Medici Senza Frontiere, marzo 2016, 19 p. Rapporto - Scheda di approfondimento.
"Almeno 10.000 richiedenti asilo e rifugiati in Italia vivono al di fuori del sistema di accoglienza, in condizioni di precarietà e marginalità, senza alcuna assistenza istituzionale e con scarso accesso alle cure mediche."

La buona accoglienza. Analisi comparativa dei sistemi di accoglienza per richiedenti asilo in Europa, e Schede tematiche, realizzato dalla Fondazione Leone Moressa, con il sostegno di Open Society Foundations, 30 p. Rapporto chiuso con le informazioni disponibili al 31 Dicembre 2015. Presentato il 20 gennaio 2016 presso il Ministero dell’Interno. Vai alla pagina di presentazione della ricerca sul sito della Fondazione Leone Moressa.

Scuola alunni stranieri

La scuola multiculturale nei contesti locali. Rapporto nazionale A.s. 2014/2015, a cura di Mariagrazia Santagati (Fondazione Ismu) e Vinicio Ongini (Miur), "Quaderni Ismu", 1/2016, Fondazione ISMU Iniziative e Studi sulla Multietnicità, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Marzo 2016, 185 p.

Frontiere e diritti

Per una rete di città solidali, appello pubblicato su Il Manifesto del 16 aprile 2016. "Di fronte alla barbarie del terrorismo che colpisce inermi, alla scomposta reazione dell’Europa che blinda ancor di più le frontiere, contraddicendo gli stessi principi che erano alla base del suo progetto originario, di fronte alla sofferenza di migliaia e migliaia di profughi che cercano rifugio e protezione, ci sentiamo chiamati ad agire."

Riapriamo il confine austriaco, appello contro il ritorno del filo spinato, pubblicato su Il Manifesto del 26 febbraio 2016.
"Da mesi uomini e donne, bambini e anziani, cercano di raggiungere l'Europa per trovare un futuro lontano da guerre e fame. Nelle isole dell'Egeo, in Italia come in Austria, nei Balcani come in Germania, ovunque lungo le frontiere e nelle città, i cittadini europei si organizzano per sostenere i migranti e per esprimere la propria solidarietà verso chi affronta viaggi sempre più pericolosi e costosi alla ricerca di una vita dignitosa."

Argomenti per la libera circolazione delle persone nel mondo

Intervento del Presidente del Cestim Carlo Melegari presso la Fondazione Nigrizia, 5 maggio 2015.
"Davanti alle tragedie del mare cui stiamo assistendo e alle proposte cervellotiche di blocco o di contenimento dei flussi migratori che vengono da tanti dei nostri politicanti italiani e degli altri paesi dell’Ue è d’obbligo una domanda: sarà mai possibile una governance intelligente, eticamente responsabile, efficace ed efficiente, delle migrazioni negli attuali contesti geopolitici e culturali della globalizzazione?"

On freedom and (im)mobility: how states create vulnerability by controlling human movement, articolo di Julia O’Connell Davidson e Neil Howard, 18 maggio 2015. Dal sito Opendemocracy.net.
"Mobility is widely understood as integral to human freedom [...]. Whether nipping to the shops, commuting for work, or travelling for leisure, mobility is and always has been an essential part of humankind’s economic, social, cultural and political life. To be able to move freely is a good. Yet in an unjust world, it is also an unearned and unequally distributed privilege."

Immigration: postures et impostures, articolo di Christian Losson, Michel Henry, Sylvain Mouillard, Luc Mathieu, Libération, 22 maggio 2015. Dal sito di Libération

Penser l'ouverture des frontières, numero monografico della rivista "Ethique publique. Revue internationale d'éthique sociale et gouvernementale", vol. 17, n° 1, 2015. Disponibili online gli abstract in francese e in inglese ed anche il testo integrale in francese di tutti i contributi.

Migrants: et si ouvrir les frontières générait de la richesse?, articolo di Maryline Baumard, Le Monde "Culture et idée", 25 giugno 2015. Dal sito di Le Monde.fr. Disponibile l'abstract. "Imaginez que tous les pays ouvrent en même temps leurs frontières et autorisent la libre circulation des individus sur leur territoire. Que se passerait-il dans l’immédiat? Au bout de vingt-cinq ans? Hier considérée comme une utopie, cette question est devenue un véritable objet d’étude."

La nuova dichiarazione universale, articolo di Moni Ovadia, da Il Manifesto del 22 luglio 2015. Vai al documento in archivio Cestim. "Chi, individuo, associazione, partito o movimento sostiene la piena dignità dell’altro e prende sul serio la «Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo» ha il dovere di radicalizzare la propria perorazione chiedendo subito, come da tempo suggerisce il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, l’abolizione universale del permesso di soggiorno. Il cammino sarà certo lungo ma è tempo di iniziarlo con decisione."

Mobilità umana internazionale. Carta di Palermo 2015, presentata al termine del convegno internazionale "Io sono Persona. Dalla migrazione come sofferenza alla mobilità come diritto", Palermo, 13-15 marzo 2015. "I problemi legati alle ormai quotidiane migrazioni devono e possono trovare soluzione solo se si inseriscono nella cornice della mobilità come diritto. Bisogna cambiare approccio: dalla migrazione, appunto, come sofferenza alla mobilità come diritto. Nessun essere umano ha scelto, o sceglie, il luogo dove nascere; tutti devono vedersi riconosciuti il diritto di scegliere il luogo dove vivere, vivere meglio e non morire."

Chi bussa alla nostra porta, Limes, n. 6/2015. "La paura dei migranti frantuma l'Europa. tornano le frontiere, si rialzano i muri. E alla fine ci scopriamo tutti ex europei". Disponibile online una preview di 20 pagine. Videoeditoriale del direttore Lucio Caracciolo.

Web: razzismo e discriminazione

L’odio non è un’opinione. Hate speech, giornalismo e migrazioni. Ricerca realizzata da Letizia Materassi, Marta Tiezzi (Università degli Studi di Firenze) e Camilla Bencini (COSPE) in collaborazione con Sara Cerretelli, Alessia Giannoni (COSPE) e Marco Renzi (Presidente LSDI Libertà di Stampa Diritto all’Informazione). Rapporto redatto dal Cospe all'interno del progetto BRICKS Building Respect on the Internet by Combating hate Speech, presentato il 17 marzo 2016, 58 p. Vai al documento in archivio Cestim.

Seconde generazioni

L’integrazione scolastica e sociale delle seconde generazioni, Anno 2015, Istat, 15 marzo 2016. Indagine condotta dall'Istat nel 2015 e cofinanziata da Unione europea e Ministero dell’Interno a valere sul Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi (FEI).

Informazione e immigrazione

Notizie di confine, Terzo rapporto Carta di Roma 2015, a cura di Paola Barretta dell’Osservatorio di Pavia (Osservatorio europeo per la sicurezza), 52 p. Presentato il 15 dicembre 2015. "Mai come in questo 2015 in Italia si è parlato tanto di immigrazione. I dati numerici sono impressionanti: dicono che i titoli di prima pagina che i grandi quotidiani italiani hanno dedicato al tema sono aumentati dal 70 al 180 per cento e che nei notiziari televisivi i servizi sono quadruplicati."

Linee-guida per l'applicazione della Carta di Roma. Strumenti di lavoro per un’informazione corretta sui temi dell’immigrazione e dell’asilo, a cura di Anna Meli e Martina Chichi, realizzato da Unar - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, con la collaborazione di Associazione Carta di Roma. Versione aggiornata. Tra le novità un glossario sull’islam. Novembre 2015, 44 p.

Rapporto Economia dell'Immigrazione

Rapporto 2015 sull’economia dell’immigrazione, a cura della Fondazione Leone Moressa. Presentato il 22 ottobre 2015. Slide di presentazione, Rassegna stampa, Atti del convegno

Libri

Stranieri e disuguali. Le disuguaglianze nei diritti e nelle condizioni di vita degli immigrati, a cura di Chiara Saraceno, Nicola Sartor e Giuseppe Sciortino, Il Mulino, collana "Collana della Fondazione Ermanno Gorrieri per gli studi sociali", 2013, p. 408. "Esistono disuguaglianze pervasive e sistematiche tra la popolazione straniera e quella italiana in tutti i settori: il reddito da lavoro e la collocazione nel mercato del lavoro, l’esposizione al rischio di povertà, le condizioni abitative, la formazione scolastica e la prevenzione nella salute. [...] esse derivano in larga parte dal modo in cui una domanda di lavoro a bassa qualificazione seleziona le caratteristiche degli immigrati, che vanno così ad ingrossare il segmento più vulnerabile della popolazione."


Libri ricevuti

Per un discernimento cristiano dell'Islam, di Massimo Rizzi, prefazione di Piero Coda, Marietti, collana di Saggistica 114, 2008 , 189 p.

Emigrare dal Marocco. Squilibri socio-ambientali ed esodo da un polo minerario (Khouribga) 1921-2013, di Luisa Bianco, Rubettino, "Università" , 2015, 181 p.

Dictionnaire des migrations internationales: approche géohistorique, sous le direction de Gildas Simon, Armand Colin, 2015, 807 p.

Malizie di strada. Una ricerca azione con giovani rom romeni migranti, di Oana Marcu, Franco Angeli, "sociologia", 2014

Uomini in movimento. Il lavoro della maschilità tra Bangladesh e Italia, di Francesco Della Puppa, Rosenberg & Sellier, "Differenza e differeze", 2014, 184 p.

Rapporto annuale sull'economia dell'immigrazione. Edizione 2014. La forza lavoro degli stranieri: esclusione o integrazione?, a cura della Fondazione Leone Moressa, Il Mulino, 2014, 206 p.

Giornalismo interculturale e comunicazione nell'era del digitale. Il ruolo dei media in una società pluralistica, di Maurizio Corte, Cedam, 2014

Come (non) si diventa razzisti?, Maria Teresa Milano, Giorgio Sommacal, Claudio Vercelli, a cura di Raffaele Mntegazza, Sonda edizioni, 2013, 126 p. "Un libro per ragazzi e adolescenti, con tante immagini, suggestioni, citazioni e storie di ieri e di oggi; pensato per mettere in moto la curiosità che è all’origine del pensiero critico. Pagina dopo pagina, libera la mente da stereotipi e pregiudizi, smascherandone la genesi e i meccanismi più nascosti."




CIRDI - Centro di Informazione su Razzismo e Discriminazioni



Notizie

Lavoce.info - Immigrazione:
Notizie e commenti. Sezione del sito www.lavoce.info

IsmuNews, newsletter informativa della Fondazione Ismu

InIsmu, notiziario a cura del settore Statistica e Monitoraggio della Fondazione Ismu

Newsletter dell'Ufficio Stranieri della Provincia di Treviso

News, sezione del sito di Programma Integra

Migrantes online - Quotidiano online della Fondazione Migrantes

Stranierinitalia.it - Servizi e notizie utili per gli immigrati

Cinformi - Centro Informativo per l'Immigrazione, Trento

Migration News - Periodico dell'UCDavis University of California

Migration Information Source - Project of the Migration Policy Institute, Washington


Cooperativa sociale
La Casa per gli Immigrati - Verona

www.slysajah.com
Verona


CESTIM Centro Studi Immigrazione onlus
C.F. 93039900233 - P.IVA 02251650236
Via Cavallotti, 10 - 37124 Verona.
Tel. 0039-045-8011032 - Fax 0039-045-8035075
Contattaci

 

"La prima schiavitù è la frontiera. Chi dice frontiera, dice fasciatura.
Cancellate la frontiera, levate il doganiere, togliete il soldato, in altre parole siate liberi.
La pace seguirà." (Victor Hugo)

"Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora io reclamo il diritto di dividere il
mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall'altro.
Gli uni sono la mia patria, gli altri i miei stranieri" (don Lorenzo Milani)

"Abbiamo sentito parlare delle radici delle nostre società e delle
comunità storiche[..]Ma l'uomo non è un albero. Non ha radici, ha piedi,
cammina" Juan Goytisolo, Metaforas de la migraciòn, "El Paìs", 24 settembre 2004.